Share Poll

Poll link

500 px
350 px
250 px
Preview

widget preview:

Width - px Height - px

Close preview
! You are using a non-supported browser Your browser version is not optimised for Toluna, we recommend that you install the latest version Upgrade
Our Privacy Notice governs your membership of our Influencer Panel, which you can access here. Our website uses cookies. Like in the offline world, cookies make things better. To learn more about the cookies we use, check out our Cookies policy.

coradazzoli

  28 days ago

Io sto con Charlie Hebdo.

Brevemente, riassumendo,
Attacco terroristico a Parigi davanti all’ex sede di Charlie Hebdo. L’ attentatore è un pachistano di18 anni che ha riconosciuto di essere l'autore principale dell'attentato Feriti in modo grave due collaboratori dell'agenzia di stampa Première ligne.
E’ da poco iniziato il processo alle persone coinvolte nell’attentato del 7 gennaio 2015 e il giornale satirico ha deciso di ripubblicare le vignette su Maometto all’origine dell’attentato, una risposta ai terroristi, un modo per mostrarsi determinati a difendere la libertà di espressione e il diritto alla blasfemia garantito dalla Costituzione francese.
Ma dal mondo islamico arriva una forte condanna e un totale rifiuto. L'Osservatorio di Al-Azhar per il Contrasto all'Estremismo, la ritiene una provocazione ingiustificabile nei confronti dei sentimenti di circa due miliardi di musulmani, ma ha ribadito la condanna per l'attacco del 2015 alla sede di Charlie Hebdo, precisando che l'Islam "respinge ogni atto di violenza".
Un centinaio di organi d'informazione francesi hanno pubblicato il 23 settembre una lettera aperta in cui chiedono la mobilitazione a favore della libertà di espressione a sostegno di Charlie Hebdo.
Cosa ne pensate, libertà ad ogni costo o censura ad ogni costo?
Pensateci bene, perchè tutti abbiamo una sensibilità che pensiamo inviolabile, quindi o tutto o niente.
Reply
Post

coradazzoli

  28 days ago
La risposta giusta alle vignette di Charlie Hedbo...forse vi è sfuggito, l'ha data l'Osservatorio di Al-Azhar per il Contrasto all'Estremismo, che ritiene le vignette ingiustificabili nei confronti dei sentimenti dei musulmani ma condanna ogni atto di violenza Reply
2 comments

joker1261

  28 days ago
Il principio è semplice; se si è consapevoli che con un certo modo di fare si rischia di provocare reazioni violente ai danni di innocenti, soprattutto quando si presume di esprimere una presunta libertà che materialmente non serve a nulla, allora significa che si è molto stupidi e che ci se ne frega delle conseguenze. Reply
3 comments

nubescaeli

  28 days ago
Il diritto alla blasfemia difende chi vuole offendere. Lo trovo profondamente ingiusto.
"Libertà ad ogni costo" ha portato a 130 morti.
"Censura ad ogni costo" ne avrebbe portati 0.
A tutti piace la libertà e a nessuno la censura, ma come vedi bisogna ragionare ogni volta che si fa qualcosa perché troppe volte "libertà" è solo la scusa per offendere e fare del male.
Io NON sto con Charlie Hebdo.
Reply
2 comments

sisì

  28 days ago
Cosa vuol dire libertà a ogni costo o censura ad ogni costo? Che senso ha questa frase? Il buon senso non esiste più? Censuro ogni forma di violenza, così come censuro ogni forma di offesa, perchè quello che Charlie Hebdo chiama satira, il mondo la chiama spudorata offesa, la satira non è questa e mi sento libera di dire io non sto con Charlie Hebdo! Reply
6 comments

Harlock22

  28 days ago
La violenza non è mai giustificabile, si può essere d'accordo o non d'accordo, ci si può sentire offesi e giustamente protestare ma non si possono mai uccidere delle persone, su questo bisognerebbe essere per forza d'accordo altrimenti torniamo al tempo delle caverne Reply
5 comments

thomas153

  28 days ago
Si Reply
0 comments

dani.lu.

  28 days ago
Credo che la satira vera sia giusta,ma oggi si.fa satira cattiva anche per colpire chi non ci piace e l'odio viene ben celato dietro a un sorriso io non sto com nessuno,ma di sicuro sto con chi fa una satira bonaria e poco nociva se poi so che ti da fastidio evito per non creare ulteriori problemi questo dovrebbero fare da Charlie Hebdo... Reply
2 comments

nevathrad

  28 days ago
Io non ci sto più... la satira deve essere l'arma del ridicolo come dice Treccani, l'arma con cui portare in evidenza gli errori, le contraddizioni, le cose che non vanno e non un modo per presentare sotto mentite spoglie le offese. l'odio e il disprezzo.
Rispetto il diritto di satira, ma voglio conservare il diritto di poter dire quando fanno schifo.
Hanno dimostrato ormai troppe volte che non conoscono i limiti oltre i quali è solo offesa. E la satira non è offesa. Vale per me italiana per le loro battute offensive, ignobili e indecorose a proposito del terremoto, immagino un islamico ultraconservatore come possa accogliere le cose che dicono. Non aspetta altro per validare le proprie tesi.
Evidentemente è passato troppo tempo da quando si diceva castigat ridendo mores e da quando lo si scriveva sui frontoni dei teatri...
Reply
6 comments

boucheron

  28 days ago
Cora lo sai chi decide dove mettere i paletti,o almeno dovrebbe esserlo, il buon senso...E comunque la tua vuole essere solo una provocazione perchè dev'essere libertà ad ogni costo o censura su tutto?Nella vita di tutti i giorni,che piaccia o meno,purtroppo esiste anche la via di mezzo.In questo caso comunque,per me,Charlie Hebdo libero.Buon pomeriggio Cora Reply
4 comments

pienna

  28 days ago
C'è qualcosa che non mi quadra nei discorsi di questi ultimi tempi. Sembra quasi che la libertà riguardi solo alcuni e non tutti. Da una parte ci dichiariamo in favore della satira anche se questa va a toccare pesantemente i sentimenti religiosi, ma dall'altra ci dichiariamo favorevoli a censurare i nudi delle opere d'arte proprio perchè la visione delle nudità possono in qualche modo infastidire i sentimenti religiosi di cui si parlava sopra. Mi piacerebbe capire meglio dove sia la differenza.
Per quel che riguarda il caso particolare ritengo il nuovo attacco terroristico una vera e propria follia ma credo anche che Charlie Hebdo avrebbe potuto benissimo evitare la nuova provocazione. Quindi, in questo caso, per quel che mi riguarda non sono assolutamente loro vicina.
Reply
1 comments
Copied to clipboard

You’re almost there

In order to create content on the community

Verify your Email / resend
No thanks, I’m just looking

OK
Cancel
We have disabled our Facebook login process. Please enter your Facebook email to receive a password creation link.
Please enter a valid Email
Cancel
We're working on it...
When you upload a picture, our site looks better.
Upload